Crostata alle fragole senza uova per ricordarsi di scegliersi ogni giorno

Amarsi di corsa nella frenesia della vita quotidiana

crostata alle fragole senza uova

Prendersi per mano. Accarezzarsi, stringersi, sentire il calore dell’altro.
Quanto tempo abbiamo e e lui in una giornata per farlo?

Poco, anzi quasi niente.
Lui è stato il mio fulmine in una sera di fine dicembre, anche se forse ci appartenevamo già da troppo tempo senza volerlo. E io voglio ricordarmelo ogni giorno.
Lui e il suo stile di vita così diverso dal mio, lui e l’assenza del senso estetico, lui e i suoi principi, lui e le sue convinzioni, lui e la sua testardaggine, lui e i suoi ragionamenti troppo razionali che non lasciano spazio a quell’irrazionalità che condiziona la mia vita. Lui e i suoi “tranquilla, adesso si sistema”, lui e i non programmi, lui e le improvvisate, lui e i calzini lasciati in giro ovunque, lui e il lago. Lui e quei momenti di serenità che solo lui nella mia vita è stato capace di creare.
Spesso mi sono ritrovata a chiedermi: “Perché lui?” e la risposta è sempre e solo stata un sorriso. Un sorriso che ha quel sapore di destino, fato o sorte e che non lascia scampo ad altri pensieri.
Lui è così perfetto per me nelle sue imperfezioni di persona vera e questa mattina vorrei solo dirgli che lo scelgo, ogni giorno, anche oggi. Anche se è andato via con il muso lungo e il risveglio non è stato dei migliori.

Crostata alle fragole senza uova per la nostra colazione per coccolarsi senza parole.

Ingredienti per la pasta frolla
300 g farina
60 g di zucchero
Mezza bustina di lievito
120 ml di latte di mandorla (o avena che sono dolci e delicati)
70 ml di olio extravergine di oliva

Ingredienti per la crema pasticcera
500 g di fragole
500 ml di latte vegetale alla vaniglia
3 cucchiai di farina
2 cucchiai di zucchero
La scorza grattugiata di un limone
1 cucchiaino di zenzero grattugiato

Procedimento:
Unite la farina con l’olio, lo zucchero e il latte e il lievito e iniziate a impastare il tutto. Una volta ottenuto l’impasto, lasciatelo riposare per almeno mezz’ora; passato questo tempo, con l’aiuto di un mattarello (meglio se di marmo) stendete la pasta, riponetela in una teglia di quelle specifiche per crostate con i bordi bassi.
Fate cuocere in forno per almeno 20 minuti a una temperatura di 180 gradi; mentre la base della crostata è in forno potete dedicarvi alla preparazione della crema pasticcera vegana; prendete un pentolino e mescolando con un cucchiaio di legno in modo da evitare la formazione di grumi, unite insieme farina, zucchero, limone e zenzero e il latte vegetale alla vaniglia. Accendete il fuoco mantenendo la fiamma bassa e continuate a mescolare finchè la crema non diventa densa; lasciatela raffreddare e poi distribuitela sulla base di pasta frolla.
A questo punto non resta che decorare con le fragole e i fiori che avete raccolto in un prato la vostra crostata. 

crostata alle fragole senza uova

Fotografie di: Danilo Calcaterra

Lascia un commento