Non il solito latte

I nuovi protagonisti delle nostre colazioni

Amo il latte. Lo amo, sopra ogni cosa. Lo berrei a colazione, pranzo e cena. Mi ricorda la mia nonna, i suoi riso e latte, i suoi caffèlatte, i suoi latte e ghiaccio. Immaginate il terrore nei miei occhi quando mi hanno detto: “Sei intollerante al lattosio!”. La tragedia più nera. Da allora sono partita alla ricerca di un degno sostituto, ma nulla di pienamente soddisfacente si tuffava nel mio carrello. Scartabellando nel web ho visto che tanti tipi di latte si possono fare anche in casa. Ho sperimentato alcune varianti e devo dire che sono davvero soddisfatta. Ogni giorno, a turno, uno di questi latti non manca mai sulla nostra tavola al mattino.

Vi lascio quattro ricette, le mie prefite, ditemi che ne pensate e enjoy!

 

LATTE DI MANDORLE

Le mandorle hanno proprietà alcalinizzanti ed incidono in maniera bassissima sul colesterolo. Sono molto utilizzate anche per le loro qualità antiossidanti perchè contengono Vitamina E, magnesio e potassio.

Ingredienti:

½ tazza di mandorle secche

2 tazze di acqua fresca (usare acqua di cocco per avere maggiore dolcezza)

Tempo di immersione: 8-12 ore.

Passaggi:

Preparare o le mandorle ammorbidite (8-12 ore) o quelle tostate (7 minuti a 370°) e miscelare il tutto con il frullatore, quindi filtrare. Servire caldo, freddo o a temperatura ambiente.

Gusto/Consistenza: la tostatura trasmette un’eccezionale aroma di mandorla e il risultato è quel cremoso e neutro gusto che tutti amano. Questo è un delizioso latte-non-latte per principianti ed è buono anche senza l’aggiunta di zucchero.

Per un tocco in più: aggiungere del cardamomo e del cacao.

 

LATTE DI ANACARDI

Tutti sanno che il calcio è necessario per avere ossa forti, ma anche il magnesio è vitale per la salute delle ossa e gli anancardi sono un’ottima fonte.

Ingredienti

½ tazza di anacardi, immersi per 2-4 ore

2 tazze di acqua fresca (usare acqua di cocco per avere maggiore dolcezza)

Tempo di immersione: 2-4 ore.

Passaggi:

Miscelare insieme gli ingredienti e filtrare (a volte il filtraggio non è necessario). Servire caldo, freddo o a temperatura ambiente.

Questa è una delle preparazioni che uso anche per zuppe e puddings.

Gusto/Consistenza: molto cremoso, talvolta con un leggero sapore di burro, adatto sia per ricette dolci sia per ricette salate.

Per un tocco in più: aggiungere cardamomo e cacao. In alternativa, scorza di arancia, un pizzico di succo d’arancia, agave ed estratto di vaniglia. Anche con le bacche di goji è delizioso.

 

LATTE DI COCCO GRATTUGIATO DISIDRATATO

L’acqua di cocco è un isotonico naturale ricco di elettroliti. La polpa del cocco è inoltre una fonte di acidi grassi, proteine, fibre, vitamine e minerali.

Ingredienti:

½ cocco grattugiato disidratato

2 tazze di acqua fresca (usare acqua di cocco per avere maggiore dolcezza)

Tempo di immersione: 2 ore.

Passaggi:

Mescolare insieme gli ingredienti, tostati, secchi o lasciati in ammollo. Per un gusto più intenso tostare 3 minuti a 350° prima di immergere in acqua.

Gusto/Consistenza: irresistibile aroma di cocco con quello tostato, più leggero in quello lasciato in ammollo.

Per un tocco in più: aggiungere cardamomo e cacao. In alternativa, scorza di arancia, un pizzico di succo d’arancia, agave ed estratto di vaniglia.

 

LATTE DI NOCCIOLE

Sono ricche di minerali fondamentali come magnesio, fosforo, zinco, rame, ferro, manganese, calcio e selenio. Contengono, inoltre, vitamina K, potassio e vitamina E.

Ingredienti:

½ cocco grattugiato disidratato

2 tazze di acqua fresca (usare acqua di cocco per avere maggiore dolcezza)

Passaggi:

Non è necessario mettere in ammollo le nocciole perchè esse non contengono alcun enzima inibitore; si possono tostare (7 minuti a 350°). Miscelare insieme con il frullatore e filtrare due volte. Servire caldo, freddo o a temperatura ambiente. È uno dei mie preferiti, soprattutto con cereali, come base per frullati e con il tè.

Gusto/Consistenza: cremoso, ricco e unico aroma di nocciole. Meraviglioso latte bianco. Questo è un latte-non-latte per principianti, delizioso anche non zuccherato e buono da gustare da solo. La mia amica Marta, mentre lo sorseggiava insieme a me un giorno, ha detto che il latte alle noccioleè buono “da far girare la testa”. Non mi è venuta in mente una descrizione migliore di questa!

Per un tocco in più: aggiungere cardamomo e cacao. In alternativa, scorza di arancia, un pizzico di succo d’arancia, agave ed estratto di vaniglia. Anche con le bacche è delizioso. Servire caldo con foglie di menta e agave. In alternativa, caldo con una punta di fresco, agave o vaniglia.

 

 

5 risposte a “Non il solito latte”

  1. Lorena

    Io adoro il latte di mandorla e cocco

    Rispondi
  2. Floriana

    Anch io adoro il latte ed Anch io ho questo problema è bevo il latte di soia. Cosa sai dirmi a riguardo?

    Rispondi
  3. Floriana

    Anch io adoro il latte ed Anch io ho questo problema è bevo il latte di soia. Cosa sai dirmi a riguardo?

    Rispondi
    • Taste of Style

      Ciao Floriana, il latte di soia mi piace molto, ma lo bevo aggiungendo un pochino di miele! a presto!

      Rispondi

Lascia un commento