Primavera pazzerella con sbalzi caldo e freddo in casa

Come la tecnologia ti salva la temperatura

La primavera è il mese delle rinascite, delle porte finestre aperte mentre si cucina, delle primizie e delle rose rampicanti in giardino.
È la stagione dei propositi per l’estate, dei progetti e dei sogni di vacanze.
È la stagione dei piedi nell’acqua in spiaggia e degli aperitivi lunghi, lunghissimi.
Maggio poi è quel mese perfetto, in cui non fa troppo freddo e non fa troppo caldo.
Maggio è il mese delle verdure croccanti, di quelle che basta solo un filo d’olio extravergine.

La primavera, e maggio in particolare, è la stagione delle contraddizioni: un attimo prima sei in maniche di camicia e quello dopo vorresti rifugiarti sotto una coperta.

E anche in casa gestire al meglio la temperatura può essere complicato, soprattutto se fate come me che in questo periodo cucino davvero tanto, complici cene tra amici e pranzi di lavoro che preferisco ospitare a casa mia piuttosto che andare al ristorante.

Qui sul lago poi il clima a volte sembra impazzito: caldo, freddo nel giro di pochissime ore.
Controllare le temperature a volte sembra essere un lavoro. Soprattutto quando hai i quattro fornelli e il forno accesi in contemporanea.

 

Per mantenere sempre la stessa temperatura in casa e il giusto comfort ho installato un condizionatore fisso senza unità esterna della gamma Unico di Olimpia Splendid: posso programmare la temperatura e il livello di deumidificazione direttamente dal mio smartphone, attraverso l’App dedicata. Posso programmare e gestire la temperatura, persino da fuori casa, e impostare anche due diverse fasce orarie giornaliere ognuna con la propria modalità e set up, che ogni giorno posso modificare. Posso visualizzare la temperatura ambiente quando voglio e ho a disposizione cinque modalità di funzionamento in un unico prodotto: climatizzazione, riscaldamento, deumidificazione, sola ventilazione, automatica.

È comodissimo e lo sarà soprattutto in estate, quando io sarò in giardino la sera e vorrò far dormire al fresco Sebastiano, senza per forza farlo congelare come una sardina!
In questo modo, poi, non posso più lamentarmi degli sbalzi termici in casa se il soufflé si sgonfia o se il pane, anche dopo ore di lievitazione non sviluppa la crosticina croccante.
E sapete una cosa? Anche l’ambiente ci guadagna perché grazie ad un sensore il climatizzatore viene disabilitato in caso di finestra aperta

Inoltre è facile da configurare: una volta installato il Kit WiFi per Unico la gestione è facilitata anche da una possibile connessione Bluetooth, che permette di essere indipendenti dal Wi-Fi.

Resta comunque una doppia possibilità di “rimanere connessi”: modalità Wi-Fi e in modalità bluetooth.

La parte che più amo però è la gestione dal Cloud: connessione da remoto, fuori casa o ovunque sono. L’App è semplicissima e credetemi, se riesco ad usarla io, lo possono fare tutti. La tecnologia Wi-Fi è disponibile anche per Split. Trovi tutte le specifiche di sistemi Wi-Fi di Olimpia Spendid qui 

 

Ultima nota, un occhio anche all’estetica e al design: la gamma Unico è senza unità esterna, ovvero ha due fori esterni coperti dalle griglieche non impattano sull’estetica esterna della vostra casa.

 

Ah dimenticavo: in forno ho dei peperoni mignon ripieni di crema di robiola e mousse di basilico, vi lascio la ricetta:

Peperoni mignon ripieni di crema di robiola e mousse di basilico

 

Ingredienti:
12 peperoni mignon
100 g di robiola fresca

un mazzetto di basilico
olio evo

Procedimento:

Pulire i peperoni togliendo i semi all’interno. In una ciotola montate a crema la robiola con una frusta. Frullate le foglie di basilico con l’olio evo fino ad ottenere una crema brillante. Il trucco? Far raffreddare prima le foglie.
Riempite i peperoni mignon con le due creme e mettete in forno a 180° per 20 minuti. Servire tiepidi.

 

Tempo di lettura: 3 minuti

Colonna Sonora: Heirloom, Tall Heights 

Scritto da Federica Visconti |

Foto di Monad Visual |

Post in collaborazione con Olimpia Splendid

 

Lascia un commento