Sicilia, la mia prossima meta

Un viaggio tra le Eolie e le meraviglie dell'isola

Sto programmando la mia lunga estate con Sebastiano. Voglio che sia un periodo memorabile, lui sta crescendo, è sempre più curioso e ha voglia di scoprire il mondo, ed io con lui, attraverso i suoi occhi.
Per questa estate sto scegliendo solo mete italiane, anzi, spudoratamente italiane, quasi da cartolina.

La Sicilia sarà la nostra meta a fine luglio e ho deciso di far assaporare a Sebastiano la vera bellezza di quest’isola che il mondo ci invidia.
Partiremo in nave con una delle tante compagnie di traghetti per arrivare presso il porto di termini Imerese vicino alla città di Palermo. Potrebbe sembrare strano la scelta di viaggiare in nave, ma in realtà ho promosso un viaggio avventuroso alla Jack Sparrow, per cui meglio avere la nostra auto per essere indipendenti.

Dove andremo? La nostra prima tappa sarà Trapani, per poi prendere l’aliscafo per le Eolie. Abbiamo scelto Lipari, l’isola modellata dai vulcani nel cuore delle Eolie. La scelta è stata strategica, infatti, Lipari si trova al centro dell’arcipelago delle Eolie ed è quella da cui è più facile muoversi e fare escursioni anche di una sola giornata per andare e venire dalle altre isole come Alicudi, Filicudi, Panarea, Stromboli, Salina e Vulcano, con i mezzi ordinari come navi e aliscafi di linea.
Lipari è anche l’isola più ricca di servizi e quella meglio attrezzata per il turismo, e con un bambino qualche comodità in più non guasta.

Ho trovato delle soluzioni davvero interessanti in affitto, come villette tipicamente eoliane con terrazzini da perdere la testa.
M’immagino già la sera, con la pelle che sa di sale, guardare il mare mentre il mio bimbo dorme con i capelli schiariti dal sole.

Ho pensato anche alla sua vita di mare: lungo la costa una dopo l’altra si succedono profonde grotte, splendide spiagge, ampie baie e rupi. Tra le spiaggette più graziose c’è la cala di Portinente. Suggestiva è la spiaggia di Vinci, chiusa da un promontorio davanti al quale si stagliano gli scogli di Pietralunga, pietra Menalda e il Brigghio. Se saremo davvero avventurosi, ci inoltreremo fino ad arrivare alla nascosta spiaggia di Acquacalda.

Voglio far provare a Sebastiano la bellezza di muoversi in gozzo, al lago lo usiamo per andare a Borgosospeso, ma in mare è diverso.
Sarà la nostra prima vacanzina a dire e sarà memorabile, ne sono sicura

Lascia un commento