Centrotavola natalizio in verde e rosso

Bacche, pino e meline per non uscire dalla tradizione

Quest’anno ho scelto la tradizione: verde e rosso. Banale? Forse, ma avevo bisogno di confort, tranquillità e soprattutto semplicità. Avevo bisogno di una candida tovaglia per tuffarmi nel suo bianco. Avevo bisogno di piatti semplici, che ricordassero quelli di campagna. Avevo bisogno di quei fiori che hanno costellato il mio Natale per anni: pino, abete bacche rosse e pochi fiori rossi trovati dal fioraio, quasi per caso.
A volte si ha bisogno di non uscire dalla nostra zona di confort: si ha bisogno di rifugiarsi, con una lunga coperta in tartan senza pensare troppo. Ecco allora la mia tavola per il Natale all’insegna della tradizione.
I veri protagonisti del mio Natale sono i fiori, il verde degli aghi di pino e il rosso delle bacche.
Come fare e cosa vi serve per un centrotavola che lasci tutti a bocca aperta?
Eccovi qui un tutorial velocissimo:

Per il centrotavola natalizio:
Vassoietto in legno quadrato
Spugna da fiorista
Vari tipi di rami di abete e pino
Bacche rosse
Meline decorative
Ortensie violacee Fiori rossi
Bagnate la spugna con dell’acqua e iniziate ad adagiare i rami di pino più grossi dall’esterno verso l’interno. Cercate di riempire tutti i buchi senza lasciare nessuno spazio vuoto. Mettete prima gli elementi più grandi e poi proseguite via via con i pezzettini più piccoli.

 

Potete trovare il post gemello sul blog di Tintacorda

Lascia un commento