Organizzare e arredare casa: dei consigli per sfruttare al meglio gli spazi interni ed esterni

Le ultime tendenze

Adesso che il nuovo anno ha finalmente avviato il suo orologio, sono tanti i buoni propositi da mettere in pratica: fra essi, troviamo anche l’organizzazione e l’arredo della casa, che dovrà rispecchiare le nuove tendenze e rendere perfettamente funzionale ogni ambiente domestico. È molto importante trovare il giusto compromesso fra questi due aspetti: non è facile, ma si tratta di un’operazione divertente che vi consentirà di personalizzare la casa rispecchiando tutti i vostri desideri di stile. Ecco perché oggi vedremo insieme alcuni grandi consigli per sfruttare al meglio gli spazi interni ed esterni della vostra abitazione.

Arredare gli interni della casa: le regole principali

Vista la tendenza delle case piccole e degli appartamenti, nel 2018 la regola dell’integrazione si adatta perfettamente agli spazi ridotti delle abitazioni: dunque, largo alla logica dell’open space per rendere la casa non solo più funzionale, ma anche più armoniosa nel suo insieme. Anche la poli-funzionalità degli ambienti è molto importante, e ancora una volta ci troviamo nel campo delle case piccole: ogni ambiente dovrà essere adibito per più di uno scopo. Ad esempio, la camera da letto potrebbe ospitare l’angolo studio o lavoro, mentre il salotto potrebbe prevedere un letto a parete. Per quanto riguarda lo stile dei colori, meglio optare per toni chiari, valorizzati dalla luce naturale e dunque da finestre ampie. Un’altra regola fondamentale è lo sfruttamento degli angoli: per evitare di renderli degli spazi morti, è meglio arricchirli con cassettiere e piccoli ripiani a incasso. Ognuno di questi consigli ha un preciso scopo: donare stile all’ambiente senza mai limitare la libera circolazione al suo interno, priva di ostacoli.

Come arredare gli spazi esterni dell’abitazione?

Qui la regola è la continuità: gli spazi esterni devono seguire il flusso tracciato da quelli interni, sia in termini di logica che di stile. Se avete la fortuna di poter contare su un giardino, potate regolarmente le piante, tagliate l’erba, e arricchite questo spazio con componenti come i tavoli e i divanetti. Potreste anche pensare ad un box esterno, utile per creare uno studiolo, un magazzino o un laboratorio artistico: in commercio troverete tanti modelli di casette da giardino come quelle di Unopiù ad esempio, note per il loro design e la qualità dei materiali. Come arredare un balcone piccolo, invece? I tavolinetti in ferro battuto sono una soluzione intelligente in quanto a spazi e a stile: quelli pieghevoli in legno, invece, sono perfetti per i balconi molto piccoli. Usare delle vecchie cassette in legno come sedute, invece, è una soluzione molto preziosa in termini di arredo boho-chic. Quali piante sistemare negli spazi esterni? Gli aceri giapponesi per i giardini grandi e i gerani per i balconi dallo spazio ridotto, insieme alle ortensie e agli ortaggi, utili ma anche belli.

Lascia un commento